Raccontieroticireali: strani incontri al cinema

Strani incontri al cinema

Ecco i miei raccontieroticireali. Questo e’ uno dei miei racconti erotici reali. Claudia ha quasi 50 anni. E’ ancora una donna piacente nonostante l’età e non fatica a trovare uomini da scoparsi. Incontro Claudia per la prima volta in un cinema. La sala non è piena, ci sono molti posti liberi, ma lei si siede comunque vicino a me. Si spengono le luci e inizia il film. Non so perchè, ma la vicinanza con quella donna mi mette un po in soggezione. L’ho vista solo per pochi minuti, ma sento già il pisello che tira un po dentro le mutande.

Storie hard: una sega nel buio…

Nel buio della sala inizio a percepire movimenti strani che provengono dalla donna seduta vicino a me. Mi giro e vedo un’ombra che si muove e sento dei respiri affannosi. Ad un certo punto mi sento prendere la mano. E’ lei che si appropria del mio braccio e mi mette le dita a contatto con la sua figa. Sento questo pezzo di carne tra le mani, gonfio e talmente bagnato che penso abbia allagato la sedia. Lei con la sua mano continua a muovere la mia, mi fa fare esattamente i movimenti che lei vuole e la sento eccitarsi e bagnarsi sempre di più a ogni mio tocco. Lei inizia a muoversi e ad assecondare i miei movimenti e sento i suoi gemiti soffocati farsi sempre più intensi. Mi sembra una situazione surreale. Ho una donna vicino che si sta facendo toccare la figa da un perfetto sconosciuto…

RaccontiEroticiReali

Il mio uccello ormai è fuori controllo. Senza pensarci due volte, Claudia mi mette una mano sui pantaloni, li sbottona e mi tira fuori l’attrezzo dritto e duro. Lo prendo in mano e inizio a masturbarmi. Ho una mano sulla sua figa bagnata e una sul mio uccello. La situazione mi prende talmente tanto che mi sego senza poi realmente aver visto niente. Sento solo i suoi umori sulle mie dita, la sua figa aperta e che aspetta solo di essere penetrata. Mentre il mio cazzo si sta gonfiando sempre di più e l’arrapamento è arrivato alle stelle, la penetro con le dita e le faccio un ditalino che la fa contorcere letteralmente sulla sedia. Io sto per esplodere, in quel momento mi giro verso di lei e do la botta finale al mio uccello che le schizza direttamente addosso. Non so dove l’ho presa, ma la soddisfazione è tanta.

Lei a quel punto vedo che si china su di me e mi prende in bocca l’uccello ormai quasi sgonfio, ma ancora pieno di sborra. Me lo scappella e inizia a leccarlo dolcemente. Sento proprio la sua boccuccia affondare sul mio cazzo e ripulirlo da ogni residuo di orgasmo. Il film finisce. Si accendono le luci e Claudia è li vicino a me con ancora i miei schizzi bianchi che colano dai capelli e dalla sua bocca. Senza pensarci troppo mi invita a casa sua per continuare quello che avevamo iniziato. Mi scopo ancora Claudia, ma preferisco tornare in quel cinema e aspettare che si sieda vicino a me qualche altra porcona su cui segarmi…

Oltre ai raccontieroticireali, leggi anche: Una vera coppia scambista

 

64,489 Visite totali, 1 visite odierne