Racconti erotici lesbo: una squirtata inaspettata…

Ecco i miei racconti lesbo. Sono sempre stata attratta dalla mia amica Giulia e questo e’ uno dei racconti erotici lesbo. La conosco da quando eravamo piccole e ho sempre avuto un debole per lei. Giulia è sempre stata bellissima fin da piccola, capelli scuri, occhi verdi e un bel corpo longilineo. Ora siamo entrambe sposate e ci ritroviamo ogni tanto a prendere un caffè insieme per fare quattro chiacchiere. Quel pomeriggio d’estate in cui mi invita da lei fa caldissimo. Arrivo davanti al cancello della sua villa e vedo lei in topless a bordo piscina a prendere il sole. Mi fa cenno di entrare e io cerco di far finta di nulla, ma la visione di quel seno nudo mi ispira un sacco di cose belle… Mi fa sedere sull’asciugamano vicino a lei e iniziamo a parlare del più e del meno. Io intanto, ogni volta che posso, butto l’occhio su quel seno meraviglioso davanti ai miei occhi e penso solo che vorrei affondarci la faccia dentro.

Parlando dei nostri mariti esce fuori che Giulia, per il 40esimo compleanno del suo, vorrebbe farle un regalo speciale: una notte di sesso a 3 con un’altra donna. Io spalanco gli occhi, non mi sembra vero quello che ho appena sentito… Cercando di far finta di nulla chiedo Giulia se ha già in mente una possibile candidata per questo ruolo. Giustamente, mi fa notare che non è una cosa semplice cercare una donna disposta a fare questo e, soprattutto, una persona fidata di cui puoi essere sicura non ti creerà mai problemi. Timidamente e con un imbarazzo totale le dico che se vuole e se si fida di me, potrei provare io a fare questo. Lei mi guarda incredula per qualche secondo e poi mi abbraccia: avrebbe voluto chiedermelo, ma aveva paura della mia reazione.

In quel preciso momento la bacio. Non penso a nulla, avvicino la bocca alla sua e le infilo la lingua dentro. Lei mi segue, asseconda il mio bacio, non si tira indietro. Poi mi abbasso verso il collo e poi il seno. Mi ritrovo finalmente in bocca quei meravigliosi capezzoli e quel seno morbido che per anni ho sognato la notte. Lei non si ritrae, anzi mi viene incontro facendo lo stesso con me. Ho un brivido di piacere dietro la schiena. Faccio scivolare la mano verso lo slip del costume e gliela infilo dentro. Giulia è bagnatissima, ha la figa che è un lago. Si sta eccitando da matti e lo sento. Le infilo prima uno poi due e poi tre dita nella figa e inizio a massaggiarla. Voglio farla squirtare. Muovo le dita dentro di lei sempre più velocemente e il suo respiro si fa sempre più affannoso e veloce. Mentre muovo la mano nella sua figa ogni tanto qualche schizzo di liquido mi colpisce addosso tanto è bagnata.

E’ il momento giusto per farla esplodere. Velocizzo il movimento con la mano e poco dopo sento lei che mi urla di fermarmi. In quel momento dalla sua figa esce uno spruzzo di liquido trasparente che mi colpisce dritto in faccia. L’orgasmo è talmente forte che presa dai spasmi muscolari, mi serra le gambe intorno alla mia mano ancora dentro di lei. Ho rischiato di fratturarla, ma ne è valsa la pena. La settimana dopo bissiamo la squirtata, ma questa volta insieme al marito ignaro di tutto…

Ti sono piaciuti i miei racconti eros, leggi anche queste STORIE PORNO

71,748 Visite totali, 1 visite odierne