Ora vi racconto una delle mie storie piccanti

Sono  un marito come tanti, 65 enne, alto, bruno, ben messo fisicamente, sposato da diversi anni con una bella donna di nome Anna, una 50 enne molto vogliosa, sensuale, con un corpo sodo, due seni favolosi quarta misura ed una carica erotica notevolissima. Ebbene il sesso tra noi è sempre stato fatto con grande passione ci amiamo, abbiamo due figli ormai indipendenti sposati con figli, quindi possiamo essere liberi da condizionamenti vari e spesso e volentieri ci concediamo delle piccole trasgressioni. Ora vi racconto una delle mie storie piccanti, ad Anna eccita molto sapermi desideroso di vederla corteggiata da altri e più di una volta ci siamo ritrovati a vivere particolari esperienze al punto che  in una sala cinematografica nell’oscurità lei spinta da me si è lasciata accarezzare da uno sconosciuto arrivando a farsi masturbare con me seduto accanto che osservavo silenzioso quanto stava accadendo. Non è stata questa l’unica trasgressione vissuta in complicità, naturalmente con il passare del tempo i nostri giochi erotici si sono fatti sempre più eccitanti ed io ben consapevole le ho proposto di inserire nel nostro menage di coppia la presenza di un ragazzo, in quanto mi è venuta una gran voglia di fare scopare  mia moglie da un giovane ragazzo possibilmente ben dotato, visto che lei mi ha sempre fatto capire di essere desiderosa di vivere un esperienza del genere.

E’ stato così che d’accordo con lei abbiamo iniziato a scorrere su internet nei vari siti diverse inserzioni, e con mia grande emozione è stata lei a farmi notare quella di un 35 enne di nome Paolo, abitante a circa 60 km dalla nostra città, che cercava una coppia per  vivere  intense emozioni. Scambiando alcuni sms e qualche telefonata  in modo che lei potesse parlare direttamente con lui, finalmente parlandone spesso Anna ha accettato dietro mie insistenze di incontrarlo fissando un appuntamento  scegliendo con mia moglie di ospitarlo alcune ore nella nostra casa di campagna, in modo che nessuno ci avrebbe notato e dove sicuramente saremmo stati più liberi di comportarci. Superando i primi momenti di naturale imbarazzo l’atmosfera si è  surriscaldata e tra sguardi sempre più intensi, discorsi sempre più intimi, ad un certo punto seduti tutti e tre sul divano del nostro soggiorno ho baciato mia moglie lingua in bocca davanti a Paolo il quale visibilmente emozionato incitato da me ha iniziato anche lui a baciare Anna, finchè preda di un desiderio crescente abbiamo iniziato a toccarla e baciarla insieme. Il cuore mi batteva fortissimo nel sentirla gemere vogliosa tra le braccia di Paolo il quale infoiato le tastava i seni e la baciava  lingua in bocca voglioso. Anna ansimava mentre lui con la mano scivolava tra le sue gambe ed io sconvolto non riuscivo a franare la mia libido carezzandola a mia volta. Sei stupenda… le sussurrava lui  preda di un desiderio bestiale, Anna annuendo intensamente sotto il mio sguardo stravolto non faceva nulla per fermarlo e lui ben consapevole che lei ci stava ad un certo punto cerca di sfilarle le mutandine. La sento mugolare sconvolta, mi guarda, capisce ciò che sto provando in quel momento, Paolo si tira fuori dai pantaloni il suo membro già gonfio di desiderio, lei lo vede, il suo sguardo cade su quel  suo affare terribilmente in erezione e sotto il mio sguardo incredulo si china verso lui e glielo prende in bocca spompinandolo oscenamente.

Non credo ai miei occhi nel vedere Anna ciucciare e slinguare quel grosso cazzo, lo fà con una avidità mai vista giuro! Deve piacerle molto perchè mugolava  vogliosa nel farselo scivolare fino in gola e lui stravolto tenendole la testa glielo infila tutto fino ai coglioni tanto che ho paura che possa soffocarla. Sono momenti veramente sconvolgenti giuro! Non immaginavo potesse essere talmente eccitante vedere la propria donna abbandonarsi in quel modo, era preda di un irrefrenabile libidine e la sentivo mugolare mentre lui  le spingeva quel suo coso tutto in gola. Completamente eccitati abbiamo iniziato a spogliarci a vicenda e lei aiutata anche da me si è lasciata sfilare la gonna ed il pullover, mentre io e lui tolti i pantaloni siamo rimasti con lo slip ed i nostri membri terribilmente in erezione che pulsavano davanti a mia moglie stravolta che ci guardava vogliosa.

Sono stato io ad incitare Paolo a scoparla, infatti lei senza dire una sola parola si è lasciata sfilare lo slip da me e fissando Paolo intensamente lo ha fatto avvicinare allargando le gambe oscenamente con lui chino che ha iniziato a leccarla in figa. Uno spettacolo veramente sconvolgente quello che si è offerto ai miei occhi, lei ansimando e gemendo si faceva leccare  la figa ormai tutta bagnata di umori vaginali ed io stravolto come ipnotizzato da quella visione mi masturbavo oscenamente incitando Paolo a chiavarla. In  pochi istanti lui insinuandosi tra le sue cosce completamente aperte le ha infilato il suo grosso cazzo in figa e lei stravolta dal piacere nel sentirselo affondare totalmente lo ha accolto con gemiti e sospiri intensi.

La sentivo ansimare come non mai mentre lui spingeva dentro quel suo grosso affare facendole sobbalzare i suoi seni sodi e possedendola con colpi sempre più intensi ed ero sconvolto anche per il fatto che Anna si stava facendo chiavare senza alcuna protezione, cosa che per la prima volta stava accettando senza dire niente, ma quando lei ormai stravolta dal piacere e dal desiderio intuiva  l’orgasmo con un filo di voce la sento mugolare verso Paolo dicendo: ti prego stò per  godere, metti il preservativo, non voglio che mi vieni dentro, almeno per il momento, poi si vedrà. Lui scivola fuori prende dalla  tasca dei calzoni uno dei  tanti preservativi che si era portato e sfilandolo davanti a lei lo indossa e dopo  alcuni istanti le è di nuovo dentro con movimenti sempre più intensi fino a sentirla gemere e fremere tutta preda di un orgasmo bestiale. Con colpi sempre più violenti si inarca contro e mugolando lo sento dire: vengo…vengo…. e Anna attirandolo contro lo sente  fremere tutto scaricandole tutta la libidine che ha in corpo e con lei vogliosa che  fremendo lo sente venire copiosamente. Rimangono l’uno contro l’altro per alcuni minuti, lei è sconvolta ma soddisfatta, lo bacia, lo stringe contro sorridendo verso me stravolto dalla libidine. Ho voglia di venire anche io Anna lo capisce mi fa avvicinare e davanti a Paolo ancora fremente mi prende il membro in bocca ed inizia a spompinarmi alla grande per poi farmi venire copiosamente in bocca ed inghiottendo totalmente il mio seme.

Ci siamo scambiati baci, carezze per poi entrare in bagno a lavarci e rimetterci in ordine ritornando a parlare tra noi tre come vecchi amici. Naturalmente Paolo ci ha chiesto se volevamo rivederlo ed a quel punto indicando mia moglie ho detto lei di rispondere. Anna ancora eccitata da quanto acceduto: si mi è piaciuto molto con piacere potremo vederci ancora ! Lui fissando me le dice: la prossia volta senza protezione! Anna annuendo sotto il mio sguardo:va bene non te lo prometto, ma vedremo….

3,902 Visite totali, 0 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.