La vacanza in Salento con Frank

Ecco, la vacanza in Salento con Frank è senza ombra di dubbio una delle storie erotiche più assurde della mia vita!

Avete presente quelle storie erotiche che non avreste mai immaginato di poter vivere? Ecco, la vacanza in Salento con Frank, è stata senza dubbio una delle esperienze più hot della mia vita!

Quello che sto per raccontarvi, è uno di quei racconti erotici reali che solo a ripensarci.. ho i brividi!

Piacere, mi chiamo Claudia ed oggi vi racconterò chi è Frank e come mai sia diventato il mio oggetto del desiderio preferito.. una delle mie storie erotiche migliori.. forse la migliore!

Tutto è iniziato in primavera. Io, appena laureata, scelgo di lasciare il mio paesino in provincia di Lecce e di trasferirmi a Torino, città nella quale avrei voluto trovare lavoro dopo i sacrifici fatti all’università.

I primi tempi a Torino sono stati duri, tristi e fatti di solitudine. Avevo lasciato in Salento famiglia, amici ed un fidanzato.. Mirko. Tutto questo per inseguire il mio sogno: avevo con passione e dedizione studiato lingue e mi sarebbe piaciuto trovare lavoro in qualche grande azienda.. una di quelle che giù al sud, neanche esiste!

Con qualche contatto e qualche aggancio, riesco, non senza difficoltà, a ritagliarmi la mia cerchia di conoscenti, ed inizia così la mia vita torinese. Un monolocale piccolo, troppo piccolo ed un clima per me, abituata al caldo umido del salento, fin troppo secco e rigido anche in primavera.

Un pomeriggio, intorno alle 19.00, decido di scendere a fare un aperitivo, bere un calice di vino, sgranocchiare qualcosa e tornare a casa per rimettermi alla ricerca disperata di un lavoro. Il bar sotto il mio appartamento, offriva tutti i giorni dalle 19 in poi, il servizio aperitivo (usanza molto in voga al nord), così ne approfittai.

Il caso ha giocato a mio vantaggio ed ha fatto sì che a servirmi il mio calice di vino ci fosse un bellissimo ragazzo biondo, alto e riccio.. Frank!

Il nuovo cameriere mi si presenta con fare affabile ed estremamente sexy.. ed io già ero sulle nuvole!

Non mi capita spesso di provare attrazione per qualcuno, non al primo impatto, almeno!

Io e Frank iniziammo una frequentazione pudica e casta, apparentemente amichevole.. ricordate che io in Salento avevo Mirko che devotamente mi aspettava fedele!

I giorni passavano, la primavera finiva e l’estate era alle porte! Un bel giorno, durante una passeggiata, Frank mi confida di aver ricevuto i turni per le sue ferie e che quindi dalla settimana successiva sarebbe stato libero dal lavoro per le due che ne sarebbero seguite.

‘Andiamo in vacanza in Salento insieme?’

Mi chiese ingenuamente Frank; In quel momento, la povera Claudia non ha saputo più come comportarsi! Non sapeva più cosa fosse giusto e cosa fosse sbagliato! Fino al momento del lampo di genio!

Il salento era casa mia, conoscevo ogni paesino, anche quello più sperduto! Per questo motivo io e Frank decidemmo di prenotare la nostra vacanza in Salento in un paesino molto romantico a due passi dal mare. Sarebbe stato sufficientemente distante dal mio paese d’origine. In questo modo io mi sarei potuta vivere la vacanza in salento con Frank senza che la mia famiglia ne capisse nulla e mai pensando che sarebbe diventata una delle storie erotiche più piccanti di sempre!

In realtà però, già il solo fatto che avessimo organizzato tutto di nascosto, dava un senso erotico e spinto alla vacanza.

C’era un non so che di molto eccitante in tutto questo!

Una volta arrivati a destinazione e dopo aver fatto fare a Frank un giro perlustrativo del fantastico luogo in cui avrebbe passato le sue ferie, come due amanti impazziti, corriamo nell’appartamento prenotato e come se fosse la cosa più conseguenziale e naturale del mondo, ci saltiamo addosso senza dirci mezza parola.

Ricordo ancora quella stanza: fresca, tutta bianca e con una finestra grande che affacciava proprio sul mare.. bellissima! Io e Frank ci spogliavamo a vicenda come se fossimo per davvero due amanti con i minuti contati a disposizione..

Lui mi ha quasi strappato il vestito che avevo indosso. Mi ha lasciato in intimo mentre mi fissava come se fossi la visione migliore che i suoi occhi potessero avere davanti in quel momento. ‘Lasciati guardare ancora‘, mi diceva mentre mi scrutava ogni particolare prima di riprendere la sua foga nel toccarmi, baciarmi ed annusarmi ogni centimetro di pelle!

Effettivamente anch’io non desideravo altro che finire in una situazione del genere con Frank così, anch’io non persi un secondo del mio tempo ed iniziai a godere di quello che è stato uno dei racconti erotici reali migliori che ad oggi io possa raccontare! E con Frank, da quella vacanza in salento in poi, di racconti erotici reali da ricordare, ce ne sono un’infinità!

Tornando a quel pomeriggio di fuoco; la temperatura in quell’appartamento era davvero bollente. Frank sembrava voglioso e desideroso di sesso molto più di me che forse invece ero un pelino in imbarazzo.

Frank mi fece stare in piedi sul letto con le gambe leggermente divaricate e lui steso sotto di me. Continuava a sfiorarmi con le mani le gambe ed a ripetermi che ero perfetta e bellissima da quella prospettiva.

Finsi di lasciarmi cadere sopra di lui ed iniziammo a scopare come se ci conoscessimo da sempre: come se lui sapesse esattamente come muoversi per farmi impazzire; come se io conoscessi ogni parte del suo corpo da sfiorare per farlo godere.

Iniziai a parlargli dolcemente nell’orecchio mentre lui era già dentro di me e si muoveva avendomi sopra. Io ero immobile mentre lui, stringendomi per i fianchi, mi penetrava prima delicatamente e poi sempre più forte mentre mi sentiva ansimare.

Il mio respiro si stava facendo affannoso. Sentivo che non avrei potuto trattenere il piacere ancora per molto nonostante volessi che quel momento non terminasse mai!

Frank mi chiedeva di toccarmi mentre lui mi scopava in ogni posizione. Mi incitava a masturbarmi mentre il suo cazzo che io sentivo sempre più duro si muoveva dentro di me! Ero così bagnata e calda che non avete idea.

Più Frank mi parlava, mi chiedeva di toccarmi, mi incitava a venire, mi chiedeva di urlare e più il mio piacere cresceva, sempre di più!

Ad un certo punto mentre avevo la mano di Frank schiacchiata sulla mia bocca, ho sentito esplodere il piacere ed i muscoli si sono irrigiditi come non mai! Un orgasmo liberatorio ed incredibile!

Non appena Frank si è goduto alla perfezione il mio volto estasiato dal piacere, mi ha fatto mettere in ginocchio, si è posizionato davanti a me, iniziando a masturbarsi a pochi millimetri dalla mia bocca semiaperta.

Aspettavo il suo seme caldo e non vedevo l’ora di prenderlo tutto!

Ci son voluti davvero pochi secondi e Frank con una mano mi teneva la testa e i capelli, mentre con l’altra si masturbava con foga prima di sbattermi il suo cazzo in faccia e venirmi ovunque sul viso. Una goduria indescrivibile!

Inutile dire che la mia vacanza in Salento con Frank sia stata poi per i giorni che ne son seguiti una vacanza a luci rosse fatta di fantasie erotiche perverse, giochi mai provati prima di allora e tanto, tanto buon sesso!

 

550 Visite totali, 4 visite odierne