Racconti Eros: le storie porno di chi soffre di ansia da prestazione

A chi di voi non è mai capitato di allarmarsi inutilmente? Chi di voi non ha pensato almeno una volta di soffrire di impotenza? Ecco svelato il motivo per il quale non siete malati.. solo un po’ ansiosi!

Secondo una ricerca è stato scientificamente dimostrato che almeno 9 uomini su 10, siano stati convinti nella propria vita, di essere affetti da malattie disfunzionali.

Fortunatamente, le statistiche parlano molto chiaro. Chi purtroppo soffre di questi disturbi, in percentuale, è molto meno di chi pensa di soffrirne. Spieghiamoci meglio: le storie porno ed i racconti eros guardati su smartphone e pc, ci fanno catapultare in un mondo che è quello molto lontano dalla vera realtà.

Gli attori delle storieporno, sono allenati e preparati per affrontare lo stress e le ansie di un set. Le storie hot, sono infatti girate da professionisti che hanno prestazioni non comuni a tutto il resto di noi comuni mortali. Come accennato prima, fanno degli allenamenti specifici, devono sopportare situazioni di forte stress e tensione emotiva e per questo non possono permettersi di fare flop.

E noi invece? Noi siamo comuni mortali che con racconti eros, storie hot e storie porno, abbiamo ben poco a che fare. Ma allora perchè a maggior parte degli uomini, in un determinato periodo di vita, si auto convince di essere malato? La disfunzione erettile è una malattia a tutti gli effetti ed è vero che come tale va trattata.

E’ vero anche però, che molto uomini, si auto diagnostichino problemi di disfunzioni erettili quando in realtà non ce ne sono patologicamente.

L’ansia, lo stress, le condizioni sfavorevoli, possono infatti giocare brutti scherzi sulla buona riuscita di un’erezione.

Non dimentichiamo infatti, che l’erezione prima di ogni cosa, resta un impulso che parte dalla nostra mente e solo successivamente arriva al muscolo interessato. Se la nostra mente dunque è colma di ansie, pensieri o preoccupazioni, c’è infatti una buona dose di possibilità, che anche la nostra erezione non ne voglia sapere.

Attenzione: questo non vorrà dire che siete malati o che soffriate di disfunzione erettile. Anche trovandovi difronte alla persona che amate e con la quale siete sempre riusciti ad avere una forte complicità sotto le lenzuola, potrà capitare di fare flop.

Quello che però gli esperti consigliano, è senza dubbio, cercare di non entrare nel circolo vizioso della “seconda volta”; cioè se vi è capitato una volta, per motivi a voi sconosciuti.. non allarmatevi pensando che la volta successiva dovrà accadere la stessa cosa. Così facendo, alimentereste solo la vostra ansia a riguardo ed il flop sarà assicurato.

L’ansia da prestazione, è così che in termini tecnici viene chiamata, non è altro che l’ansia di non farcela, spesso scaturita da una prima esperienza andata male. La troppa emozione, l’ansia di non piacere.. qualsiasi cosa potrà giocare a nostro svantaggio in questo senso.

L’importante è non entrare in circoli viziosi non salutari. Non siete malati, ma se il problema persiste, vi consigliamo di consultare un esperto.

29,648 Visite totali, 1 visite odierne