La ragazza madre, con la voglia di scopare

Clara è sempre stata una donna avvenente nonostante madre di una ragazza, la voglia di scopare non le era mai passata.

Ecco le sue storie hot

Sua figlia in un certo periodo aveva cominciato una frequentazione con un moretto palestrato, un tipetto dalle spalle possenti che faceva venire dei pensieri cocenti a Clara, che alcune volte si era ritrovata a fantasticare sul suo cazzo. E dal suo canto il ragazzo la considerava una bella milf italiana troia.. Ma questo Clara non lo sapeva.

Una sera Clara era sola a casa, la figlia da poco laureata, se ne era andata in viaggio per l’Europa da sola, perché il fidanzato aveva molti impegni di lavoro. Mentre era alle prese con un DVD che non voleva partire, bussarono alla porta, e Clara perplessa rispose. Era il fidanzato della figlia, che le chiese di entrare.

Clara già fremeva per la situazione e quando si rese conto di chi fosse, la sua figa già si era bagnata, non appena sulle scale lo guardò, e lo invitò col dito ad andare verso lei.

La donna si andò a stendere sul divano, aprì le gambe e cominciò a masturbarsi davanti agli occhi eccitati di suo genero. Si toccava vogliosa il seno, poi la figa, due tre quattro dita. Lui non capiva niente, si sbottonò i jeans per iniziare a segarsi andando al ritmo di Clara.

Dopo un paio di minuti in questa posizione senza dire niente, Clara lo tirò a sé, gli prese il pisello e se lo mise in bocca, spingendolo giù in fondo alla gola, mentre continuava come una porca a toccarsi il clitoride.

Ci volle pochissimo. Clara avvertiva il suo cazzo sussultare finché la sua bocca non fu inondata di sborra che buttò tutta giù. In quel momento si strofinò ancora più forte e l’orgasmo le bruciò come un incendio: inarrestabile, fatto di urla e spasmi.

Con la bocca ancora piena di liquido Clara si rotolò sul divano mugolando. Il ragazzo si tirò indietro con un gemito di godimento, per poi prendere in mano la situazione. Fece mettere Clara a pecora e con il cazzo ancora durissimo iniziò a scoparla forte, tra gemiti sudore e urla. Non aveva mai scopato una MIlF, ma sua suocera era superlativa, ancora soda e tremendamente vogliosa.

Il giovane era inebriato dall’estasi. Nella sua testa passavano le immagini erotiche di una scopata con mamma e figlia insieme, ma le urla di Carla erano troppo forti per potersi distrarre. Continuava a colpire fortissimo sentendo le palle sbattere contro il culo di Carla. Si il culo, quel culo aperto e pronto ad ospitare il suo cazzo, ecco l’idea brillante che ebbe. Questa sarebbe stata l’esperienza erotica più intrigante che gli fosse mai capitata.

Cosi cominciò anche l’inculata, tra le grida di piacere di Carla che ripeteva “ancora, ancora!” e mentre lui le fotteva il culo lei si sditalinava, ancora, per venire con la massima intensità.

Quel ritmo continuò per mezz’ora finché, una volta pronto a sborrare, il genero di Clara non si sfilò, si sedette e si mise da troia a cavalcioni. Quante volte aveva tenuto così la figlia, ma la mamma era proprio la regina delle milf. Clara cavalcava come una bestia finché non arrivò l’orgasmo per entrambi, piacevole, forte, lui ansimando lei urlando.

739 Visite totali, 2 visite odierne