Il tecnico della lavatrice

Ecco i racconti hot della mia amica Clara..

Clara odiava la monotonia. Da quando si era sposata passava giornate intere da sola a prendersi cura di casa e figli! Nonostante i suoi 40 anni, aveva ancora il viso di una ragazzina e la passione per la vita, ma la noia prendeva troppo spesso il sopravvento in quella quotidianità fatta di solitudine e giornate vuote.

Quella mattina Clara aveva preparato la colazione per tutti e dopo che la ciurma era uscita, aveva raccolto i vestiti sporchi sparsi per la casa e aveva messo in moto la lavatrice. Ad un certo punto sentì un boato provenire dalla lavanderia e corse a controllare cosa fosse successo. La lavatrice era completamente morta avvolta dal fumo e un mare di acqua bagnava il pavimento. Clara fece un sospiro stressato e chiamò il marito Errico, ma che come al solito quando era in riunione, non portava con sé il telefono.

Clara si disse che avrebbe potuto usare google per cercare un tecnico in città, e si mise a smanettare. I nomi sul web erano tanti, cosi per simpatia di nome decise di telefonare un certo Fabio. Compose il numero e telefonò “salve, avrei bisogno di una riparazione urgente alla lavatrice sono in Via dei Gigli” e l’uomo con allegria rispose “signora è il suo giorno fortunato, sono nel suo quartiere, mi dia 10 minuti e arrivo”. E cosi fu. Clara si diede una sistemata e cominciò a pulire a terra prima dell’arrivo del tecnico, ma mentre stava pulendo le schizzò tutta l’acqua sulla maglietta e si bagnò. Quando stava per cambiarsi suonarono al citofono e fu costretta a lasciar perdere “amen, resto con la maglietta fradicia” pensò… non sapeva che di fradicio stava per avere altro.

Alla porta si trovò un ragazzo di circa 30 anni, alto moro e con un fisico asciutto, da capogiro insomma. Incontrare il suo sguardo mise in moto in Clara uno strano meccanismo, al livello mentale ma anche tra le gambe. Lo fece accomodare e lo portò cordialmente in lavanderia.

Fabio cominciò subito a maneggiate tubi e guarnizioni, mentre Clara lo osservava accalcata, sentiva salire una voglia senza precedenti, uno strano calore pervadeva la sua figa.. Si Clara era tremendamente eccitata.

Con la coda dell’occhio Fabio si era accorto di quella donna affascinante che stava bramando le sue mani (e non solo) e si divertiva a farla penare con gesti a dir poco ambigui. Era un effetto che faceva facilmente alle donne, ma Clara era ancora bella, e non gli passava indifferente. Ma sapeva che una donna sposata non avrebbe mai fatto il primo passo nonostante la voglia.. Così decise di avvicinarsi a Clara rimanendo in ginocchio e iniziò a baciarle le caviglie e le gambe… si, stava per scopare una MiIf inconsapevole.

Clara era rimasta stupita dal gesto di Fabio ma stranamente non aveva protestato. Aveva lasciato farlo, e aveva cominciato ad accarezzarsi il seno bagnato e turgido per la voglia che aveva di quel ragazzo. Fabio stava risalendo le cosce di Clara fino ad arrivare a quel tanga di pizzo che il marito non aveva ancora notato e con la punta della lingua aveva stuzzicato l’elastico… il ragazzo ci sapeva fare e Clara già mugolava vogliosa. Con le mani Fabio sfilò il tanga di Clara e iniziò a leccare la sua figa bagnata e liscia facendola gemere come forse non aveva mai fatto. E lei dal suo canto accompagnava la testa del tecnico con le mani spingendolo più a fondo per godere di  più. Da quanto tempo non gliela leccavano, Clara si sentiva svenire, o forse venire, si l’orgasmo era vicino. Fabio la leccava benissimo, sapeva su quale punto insistere per farla godere, e Clara stava letteralmente impazzendo.

Dopo averla slinguazzata per bene, Fabio si era alzato e l’aveva baciata morsa leccata. Clara era in estasi pura. Ma era arrivato il momento di ricambiare il favore, e lei si che era brava. Si inginocchiò e gli slaccio’ i jeans, prese il suo cazzo nelle mani e cominciò a pompare, succhiava leccava, fino alle palle sentiva Fabio gemere e non vedeva l’ora di averlo dentro sé. Continuò a succhiarlo e a massaggiare il cazzo finché Fabio non arrivò nella sua bocca.

Dopo questo favoloso sesso orale Clara voleva di più, voleva scopare ed era pronta a godere come una porca ma qualcosa li interruppe… il suono del telefono… Errico aveva richiamato dopo aver visto la chiamata persa. Fabio si rivestì e andò via, sarebbe risuccesso si, ora Clara si sentiva una gran bella Milf e si disse “appuntamento alla prossima lavatrice…

LEGGI ANCHE: LE STORIE PICCANTI DI MANUELA AMANTE SERIALE ITALIANA

5,359 Visite totali, 2 visite odierne