Storieporno: una schiava perfetta…

Ecco a voi le mie StoriePorno

Quando decisi che era il momento di provare qualcosa di diverso avevo solo 22 anni. Fino a quel momento avevo solo conosciuto il sesso tradizionale, le storie porno classiche e niente più. Ma sentivo di aver voglia di esperienze nuove e soprattutto di un uomo che mi prendesse con foga, quasi con violenza, e mi dominasse completamente sessualmente parlando. Metto un annuncio su un sito e in poco tempo mi arrivano decine di richieste. Una in particolare mi attrae, quella di ‘SexMaster’ che dice di saper dominare completamente una donna piegandola ad ogni suo volere.

Storie hot: corde, manette e fruste…

Mi accordo con lui per incontrarci il giorno dopo. Ci vediamo a casa mia e lui si presenta ben attrezzato con un trolley pieno zeppo di strumenti del mestiere: c’era di tutto, da manette, frustini di ogni genere e misura a vibratori a corde e anche un attrezzo che dopo avrei scoperto essere un divaricatore vaginale… Senza dire nulla ‘SexMaster’ inizia a legarmi. Annoda sapientemente la corda e dopo poco mi ritrovo i polsi e le braccia bloccati. Poi attacca la corda ad un gancio che pendeva dal mio soffitto e mi ritrovo appesa come una preda catturata e che sa che la sua fine è vicina…

Come ultimo gesto mi infila in testa un cappuccio di pelle nera che mi ricopre completamente il viso tranne la bocca. Ora non vedo più nulla e questa cosa mi manda in tilt. Non so cosa aspettarmi da quest’uomo, ma sento che ogni centimetro della mia pelle è diventato più ricettivo e anche un leggero cambiamento d’aria mi fa eccitare. Tutto tace. Mentre sono li cercando di captare qualsiasi minimo movimento di punto in bianco un rumore squarcia l’aria e schiocca proprio sul mio culo.

E’ una frustata così violenta che la pelle mi brucia come se stesse andando a fuoco. Ne arriva un’altra e un’altra ancora. Non so per quanto abbia continuato, ma ad ogni colpo sussulto e grido in preda ad un’eccitazione folle.

Non posso muovermi, sono costretta a subire. Sento un altro dolore terribile provenire dai seni. Due pinze dentate sono state applicate sui capezzoli con una cintura collegata alla vita. Ogni minimo movimento il dolore è inimmaginabile, ma quel dolore per me è godimento puro. Mi separa le gambe e me le ammanetta alle zampe del tavolo, poi infila il divaricatore vaginale e lo apre completamente finchè non mi ritrovo con la figa completamente spalancata e io che non posso fare nulla. ‘SexMaster’ continua le sue torture e io aspetto con un misto di ansia e piacere ciò che non posso vedere.

Il responso finale

Sono cosi eccitata che sento gocce di umori colare dalla mia figa aperta. Sento che finalmente l’uomo mi libera dal divaricatore e infila tutta la mano dentro di me. La mia figa ormai slabbrata non oppone nessuna resistenza e mi trovo con una mano che mi scopa cosi forte da perdere i sensi. Mi riprendo solo quando sento che nella mia bocca sta entrando qualcosa di duro e grosso. Non vedo niente, ma sento quell’enorme cazzo che mi spinge in gola. Mi scopa la bocca e infine mi schizza dentro senza dirmi una parola. 

E’ stata l’esperienza più bella della mia vita. Da quel giorno ho continuato su quella strada diventando una schiava perfetta…

57,783 Visite totali, 279 visite odierne

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.