Sei “campanellini d’allarme” che il corpo segnala quando hai bisogno di sesso

Diversi studi indicano che fare sesso più volte a settimana dà benefici di vario genere: ci aiuta a alleviare lo stress, migliora il sonno, aumenta l’intimità della coppia, migliora la salute del cuore, migliora l’immunità ed aiuta ad abbassare la pressione del sangue.

Il basso comunica con l’alto e viceversa. È il corpo a segnalare quando il cervello e l’organismo ne hanno bisogno attraverso dei “campanellini d’allarme”:

1) Il segnale più percettibile è l’autoerotismo ovvero il ricorso al “fai da te” che non è un male, ma può diventarlo soprattutto se si vive un rapporto di coppia.

2) Poi c’è il “pensiero fisso”, ovvero si pensa con regolarità al sesso, che si brama e una volta ottenuta ci si sente liberi.

3) Uno dei campanelli d’allarme più rilevanti sono le “fantasie diurne” ovvero rappresentazioni mentali costruiti dall’inconscio.

4) Da non sottovalutare è un’ improvvisa attrazione sessuale. A volte accade che all’improvviso, una persona che non credevi attraente, inizia improvvisamente a ispirarti fisicità.

5) Molti esperti indicano il cattivo umore come mancanza di una giusta dose di intimità, momenti in cui qualsiasi cosa sembra insopportabile.

6) Nei momenti di “necessità” cambia anche la stimolazione sessuale. Un gesto, un comportamento, lo stesso tatto, sembrano cambiare, producendo uno stimolo erotico oltre la normale carica che quel gesto o quella situazione hanno.

 3,126 Visite totali,  1 visite odierne