Racconti lesbo: Il mio primo fisting

Se ami i racconti lesbo sei nel posto giusto. Qui leggerai i migliori racconti erotici reali i piu’ bei racconti lesbo di ragazze che amano la figa. Vuoi conoscere la mia storia?

Mi chiamo Matilde ed ho 40 anni. Sono sposata con Silvio da 22 anni ed abbiamo 1 figlio. Mi definisco una donna amante del sesso. A me piace fare sesso e mi piace farlo con mio marito, ma da qualche anno a questa parte ho scoperto che oltre al cazzo amo anche la figa. Mi piace mettere la lingua in una figa bagnata e calda. E’ una cosa che mi manda in paradiso. Il suo profumo, la sua forma e soprattutto le forme delle donne a cui lecco la figa, mi fanno impazzire. Si, sono bisex. Mio marito non lo sa, ma sono 12 anni che ho scoperto questa cosa e che ho varie relazioni con donne di tutte le eta’. Un uomo sa come scoparti, una donna sa darti tutta una serie di sensazioni che altrimenti non proveresti mai.

RACCONTI EROS: La mia prima volta con una donna.

Avevo 28 anni e, nonostante avessi gia’ un figlio di 2, frequentavo l’università e volevo laurearmi. Nella mia facoltà conobbi una ragazza molto simpatica, Sabrina, con la quale entrai subito in sintonia e alla quale iniziai a raccontare quanto fosse diventato freddo il rapporto con mio marito dopo la nascita di nostro figlio. Le raccontai dei nostri rapporti sessuali sempre uguali, del fatto che lui non mi soddisfaceva più sessualmente e che mi sentivo terribilmente sola a badare al bambino, studiare e fare le faccende di casa senza che lui mi aiutasse minimamente. Avevo bisogno di uno sfogo. Lei mi disse che, per alleviare la tensione degli esami, aveva imparato una tecnica di rilassamento molto particolare che la aiutava a scaricare il nervosismo. In effetti prendeva sempre ottimi voti a gli esami nonostante avesse anche lei un figlio e lavorasse part-time. Mi invito’ a casa sua a provarla il pomeriggio del giorno dopo. Non mi pareva vero. Se era cosi come diceva lei, avevo svoltato.

Cosi il giorno dopo presi mio figlio e andai a casa sua. Mi aprii la porta vestita solo con un maxi abito bianco che faceva intravedere l’intimo nero che indossava. Non so perche’, ma la vista di quel perizoma nel culo e di quelle trasparenze, non mi hanno lasciata indifferente. Mettiamo i bambini a giocare e ci dirigiamo in fretta nella sua camera che era gia’ pronta per noi. Mi chiede di spogliarmi e di restare solo con reggiseno e mutandine. La cosa mi fa arrossire un po, ma eseguo gli ordini. Mi sdraio mezza nuda e subito lei inizia la tecnica di rilassamento.

Nel giro di pochi secondi, Sabrina inizio’ a sfiorarmi il seno e ad accarezzarmi la pancia. Neanche il tempo di capire cosa stesse succedendo che sento la sua mano accarezzare la mia figa attraverso le mutande. Io divento rossa, ma sento il clitoride formicolare. Mi piace questa sensazione. Sento che mi sto rilassando. Sabrina sposta le mutandine e con la lingua inizia a leccarmi la figa. Passa in tutti quei punti in cui mio marito non era mai passato e scatto di piacere ad ogni tocco. La mia figa e’ già talmente bagnata che sta colando sulle sue lenzuola.

Senza pensarci un attimo, da una leccata decisa al mio liquido e poi sia avvicina a me e mi bacia. Sento le nostre lingue intrecciarsi e il mio sapore di figa mescolarsi nella mia bocca. Non avevo mai provato niente del genere. Lei prende le mie mani e le appoggia sul suo seno. Io sono eccitatissima e in un attimo le tolgo il vestito e il reggiseno e inizio a morderle i capezzoli. Lei si dimena, sento i capezzoli gonfiarsi nella mia bocca e  più lei gode e più continuo a ciucciare quella meraviglia.

Lei nel frattempo fa scivolare la mano sulla mia figa e mi scopa con le dita. Prima uno, poi due, poi tre fino a che non mi gira e mi infila tutta la mano dentro. Sono cosi eccitata e bagnata che la sua mano viene risucchiata con una facilita’ immensa. Sento la sua mano dentro di me, mi sento piena. Lei muove la mano e mi scopa come non mi aveva mai scopato mio marito. Più io godo e più lei mi scopa forte. Sto per avere un orgasmo, lo sento. Vengo con la sua mano ancora dentro che si riempie di liquido bianco. Lei la tira fuori e poi me la infila in bocca per farmi assaggiare il meglio di me.

Nonostante l’orgasmo continuo ad essere eccitata cosi ora sono io a leccare la figa a lei. Voglio che mi venga in bocca. Ha un sapore buonissimo, e’ bagnata e io ne approfitto per non sprecare neanche una goccia di lei. Mi viene in bocca in pochi minuti accompagnata a gemiti di piacere mai sentiti.

Questa e’ stata la prima di tante altre volte tra me e Sabrina. Il metodo di rilassamento funziona e come. Grazie a lei ho scoperto questo mondo e ho scoperto il mio amore per la figa e per le donne. E ora, quando mio marito non mi soddisfa o sono un po nervosa, mi faccio fare un bel fisting da Sabrina e tutto si sistema.

28,538 Visite totali, 1 visite odierne