Che cosa significa Allosexual

Un termine che recentemente è sempre sotto la luce dei riflettori è allosexual. Si tratta di una parola impiegata per fare riferimento a tutti coloro i quali si possono definire asessuali. Ma che cosa significa esattamente il termine asessuale e sarà veramente equiparato ad allosessuale?

Sono Allosexual?

L’orientamento sessuale di una persona può essere ben definito in età adulta, ma capita che durante l’adolescenza non si sia sicuri esattamente del proprio modo di vivere l’amore. Specialmente dopo le prime esperienze amorose, le prime trasgressioni sul web e dopo aver letto i racconti erotici di Ahhsi.it, sito in cui si è provato piacere e attrazione per il proprio sesso e per il sesso opposto. Se in passato c’erano delle nette differenze e si cercavano di contrastare i dubbi con risposte sbrigative e superficiali, recentemente si è scoperta una sessualità libera, fluida e sono nati nuovi tipi di orientamenti sessuali.

L’orientamento sessuale, in passato, era molto importante e significativo per definire una persona. Chi dichiarava apertamente di essere omosessuale, rischiava di essere perseguitato, ucciso o emarginato dalla società, quindi era più facile indossare una maschera e cercare di nascondere se stessi, anche dopo la propria morte, sposandosi e costruendosi una famiglia di facciata ed essere infelici dentro.

Differenza allosexual e asessuale

Allosessuale o allosexual è un termine che non deve essere assolutamente confuso con tante altre denominazioni simili. Si parla spesso e volentieri di comunità LGBT, di omosessualità, ma anche di pansessualità o addirittura di demisessualità, ma ci sono delle differenze con il termine a cui si sta facendo riferimento. Insomma, con questa parola si definisce una persona che non ha ancora un genere ben definito, in quanto ella può essere omosessuale, bisessuale o eterosessuale. Sono tante le comunità che utilizzano ormai questo termine per fare riferimento a tutti coloro che non sono asessuati. Nel vocabolario italiano, in realtà, il termine asessuale definisce un essere umano che è totalmente indifferente al richiamo del sesso. Quando si definisce qualcuno come Allosexual invece si vanno a minare le basi del presupposto secondo il quale l’attrazione sessuale si trova in modo standard all’interno di ciascun essere umano. In ogni caso, tale termine rimuove dal pensiero collettivo che l’asessualità sia una cosa al di fuori della normalità.

Generi predefiniti,no grazie

Essere eterosessuale, omosessuale e così via è importante al giorno d’oggi? Non come in passato, piuttosto l’essere normalmente eterosessuali non fa tanta notizia quanto un coming out o lo scoprire come si possono identificare le persone con termini nuovi, perché tutti hanno bisogno di un mezzo di identificazione e far capire alla propria comunità di staccarsi dall’idea che ci sia una identità di genere che prevale sulle altre. Ad esempio, esistono i Demisessuali, coloro i quali che, per provare attrazione sessuale verso qualcuno, devono conoscerlo bene e a fondo. Esistono gli aromantici, privi di qualunque tipo di attrazione romantica verso gli altri, e infine i Greysexual, l’ultimo arrivato grazie a 50 sfumature di grigio/nero/rosso. Si tratta di coloro i quali si nutrono di passioni occasionali senza stabilire quale sia la loro identità sessuale. In certe giornate sono etero, in altre asessuali o gay.

812 Visite totali, 2 visite odierne