Amore via web: funzionano i siti di incontro?

Se fino a qualche anno fa, le donne più degli uomini si vergognavano a far sapere di avere una storia sul web, adesso sembrerebbe la regola: le ultime statistiche rivelano che un terzo delle coppie sposate negli USA si sono conosciute nei vari siti di incontro o nelle app dedicate alla ricerca dell’anima gemella. La tendenza sembrerebbe quella degli amori via web, ma è davvero l’unica via per i cuori solitari?

Come trovare il sito di incontro adatto

Addirittura, la Harvard University in collaborazione con  l’Università di Chicago ha stabilito che i matrimoni nati dagli amori nati online sono perfino più stabili di quelli tradizionali. Insomma, per chi vuole a tutti i costi cercare la propria metà della mela, non è certo facile orientarsi tra le varie app e siti di dating sul web. Il motivo per cui molti single si affidano a queste piattaforme è da ricercare nello stile di vita. Ormai, ogni cosa è regolata dalla tecnologia.

Ci si sveglia con il telefonino, ci si annota gli appuntamenti sullo smartphone o sul tablet, addirittura esistono applicazioni apposite per ricordare alle persone di bere e di mangiare. Non c’è da stupirsi se anche la vita sentimentale viene regolata attraverso un dispositivo fisso o mobile. Per chi vuole cimentarsi nella ricerca dell’anima gemella, il problema principale è forse proprio il successo eccessivo del mezzo e capire quale sito di incontro frequenta il proprio grande amore.

Siti di incontri online per tutti

Per fortuna, si può restringere il campo: esistono siti di nicchia dedicati a quasi tutte le esigenze: da quelli che seguono una determinata religione, come Cantico dei Cantici per i cattolici e Muslima per chi è musulmano; per chi segue la dieta vegana, per i genitori single e per gli utenti LGBT che cercano partner del proprio sesso, bisessuali o trans. Ovviamente, le piattaforme generaliste la fanno da padrone. Prima di iscriversi e poi pentirsene, bisogna chiedersi quanto si è disposti ad investire e non solo in termini di tempo, bensì anche di denaro.

Spesso, i servizi base sono gratuiti, ma per ampliare le possibilità in caso si voglia una relazione seria, tocca purtroppo sborsare quattrini e investire. Diverso il discorso per chi cerca solamente un flirt, visto che la piattaforma sarà utilizzata solo per potenziali incontri occasionali. Anche l’età conta, in quanto questa opzione si può selezionare direttamente nel menù: a qualcuno piacciono le donne mature, altri preferiscono relazionarsi con persone della propria età o più giovani. Conta anche quanto ci si voglia esporre e se si è esperti di tecnologia o meno.

App e siti incontri via web, caratteristiche

Badoo è annoverato come sito per giovani, vista la grafica fumettistica e la struttura simile a quella di Facebook, Meetic pone l’attenzione sugli eventi nonostante abbia il difetto che, senza aver pagato un abbonamento, non è possibile neanche capire chi ha visitato il proprio profilo.  Tinder è decisamente la app per chi vuole degli incontri in stile mordi e fuggi e senza complicazioni, mentre Ok Cupid, per la prima volta in Italia, consente di mettere in chiaro l’orientamento sessuale vista l’immensa gamma ( pansessuale, asessuale, ecc).

La digitalizzazione e il mondo che ci circonda vanno troppo veloce e spesso nascono sempre nuovi siti online per cercare il proprio partner sul web, dedicati anche a chi cerca determinate caratteristiche ed esigenze. Inoltre, è bene sincerarsi che le persone che si conoscono nei vari siti di incontro sul web siano quello che dicono di essere: il rischio è trovarsi un uomo o una donna totalmente diversi da come appaiono in foto.

430 Visite totali, 6 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.